• 25 Aug 2019

Nuovi dati Lea. UGL Medici denuncia la 'questione meridionale della salute'

MagazineComunicati

img

04

Mar

Nuovi dati Lea. UGL Medici denuncia la 'questione meridionale della salute'

Comunicato stampa

Dott. Pierluigi Franco, Segretario Nazionale UGL Medici

La pubblicazione dei dati dei Lea con il nuovo sistema di valutazione per prevenzione, assistenza distrettuale ed ospedaliera è purtroppo la conferma dello stato gravissimo in cui versa la sanità pubblica, da noi di UGL Medici puntualmente denunciato.

Quello che ne traspare chiaramente è la permanenza di una "questione meridionale" della salute: con la Campania fanalino di coda e con l'eccezione di Valle D'Aosta, insieme alla provincia autonoma di Bolzano, presenti nella lista nera, e Friuli Venezia Giulia con il Lazio a fare da crinale, viene stigmatizzata una non più sostenibile dicotomia tra due diversi sistemi salute in Italia.

Dall'analisi dei numeri salta all'occhio il buco nero dell'assistenza territoriale con la continuità assistenziale che trascinano verso il basso la valutazione complessiva.
Paghiamo ancora lo scotto di una visione ospedalocentrica veteroculturale che, testimoniano i numeri, non riusciamo ancora a superare.

La UGL Medici propose al neoinsediato Ministro Grillo l'avvio di un nuovo patto per la salute che coinvolgesse le forze sociali rappresentanti dei lavoratori del settore, ma non ha ancora avuto riscontro in merito. Se non si arrivasse alla consapevolezza della necessità di un cambio di marcia politico e culturale, nel settore non si uscirebbe dal tunnel dei commissariamenti che dovrebbero interessare, a questo punto, la metà delle regioni italiane.

Continua a Leggere
img

23

May

Migrazione sanitaria. Salvatore Pace (UGL Medici Roma): "Una soluzione esiste"

Una proposta del sindacato UGL Roma per contrastare il fenomeno della migrazione sanitaria...

img

08

Apr

Oggi a Napoli più gli Ospedali chiusi di quelli che riescono a decollare

La chiusura per crollo dell'ospedale degli Incurabili, cedimento tra l'altro già ampiamente annunci...